Venerdì 17 Novembre 2006

Domenica a piedi: in città circa 300 multe
Smog giù: ma il merito è soprattutto della pioggia

La prima domenica a piedi dell’autunno 2006 (in vigore dalle 8 alle 20) va in archivio con una buona notizia: lo smog è in calo, ma il merito è da attribuirsi soprattutto alla pioggia che, già dalla giornata di sabato, ha abbattuto le polveri sottili un po’ ovunque. Complice la bella giornata, lo stop è stato soprattutto un’occasione per i bambini e lefamiglie: a Bergamo hanno affollato giostre e parchi, ma molti hanno approfittato per la consegna delle letterine a Santa Lucia, nella chiesetta di via XX Settembre. Tanta gente anche sul Sentierone e in Città Alta, nonostante i negozi siano rimasti chiusi, per una passeggiata o una gita in bicicletta. Aperti e affollati i centri commerciali.I CONTROLLII controlli, come ha confermato la polizia municipale di Bergamo, si sono svolti non tanto ai varchi di accesso quanto a campione, lungo le strade normalmente più battute. Alla fine della giornata erano state staccate circa 200 multe ai trasgressori del divieto (la sanzione è di 71 euro). La zona più critica è stata quella di via Don Bosco-Circonvallazione, verso Oriocenter, dove pochi automobilisti hanno rispettato il divieto di transito attraverso il quartiere: al mattino erano state posizionate solo le barriere, ma al pomeriggio è stata necessaria la presenza costante di una pattugliaResta comunque uno strascico di polemica per la mancata adesione all’ordinanza regionale di sei Comuni (Mozzo, Pedrengo, Ranica, Alzano, Villa di Serio e Seriate) dove si è potuto circolare liberamente. LE PROSSIME DATE Da lunedì 20 novembre rientra in vigore, fino al 31 marzo, il fermo per le auto non catalizzate dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 20, da lunedì a venerdì. Il provvedimento erastato momentaneamente sospeso in occasione dello sciopero dei trasporti pubblici. Sempre fino al 31 marzo si rinnova il divieto di utilizzare stufe e camini di vecchia generazione (acquistati prima del 1990) nelle abitazioni sotto i 300 metri di altitudine e in presenza di fonti di riscaldamento alternative. La Regione infine stabilirà un’altra domenica ecologica per tutta la pianura padana: date probabili sono o il 21 o il 28 gennaio. Per Bergamo città invece è già in vigore un calendario di stop domenicali: il prossimo è fissato per il 4 febbraio dalle 9.30 alle 17.30, seguiranno il 18, e a marzo il 4, il 18 e il 25. A dicembre invece ogni sabato e domenica dalle 14 alle 19 è vietato circolare in auto sull’asse piazza Pontida–piazzetta Santo Spirito, comprese le vie Pignolo, Pelabrocco, San Tomaso, Zambonate e piazza Carrara.(19/11/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata