Violenza in treno a una bergamasca «Il senegalese un rapinatore seriale»

Violenza in treno a una bergamasca
«Il senegalese un rapinatore seriale»

Rapinava giovani donne sui treni ed era stato anche autore di alcuni colpi che avevano coinvolto delle bergamasche, una di queste aveva subìto delle violenze di natura sessuale con palpeggiamenti insistenti sulla linea Lecco-Milano.

Gli agenti della Squadra Mobile di Lecco sono risaliti a Ndir Modou Niang, 32 anni, senegalese, domiciliato a Merate e detenuto a Bergamo dal gennaio scorso proprio per una rapina e violenza sessuale. Ora l’extracomunitario è accusato anche di due rapine commesse ai danni di ragazze su convogli della linea Lecco-Milano il 29 ottobre e sulla Lecco-Bergamo il 26 novembre.

Il senegalese arrestato

Il senegalese arrestato

Identiche le modalità: il senegalese armato di coltello da cucina minacciava le vittime, si faceva consegnare il cellulare, poi fuggiva. Le rapine sono avvenute poco prima dell’arrivo del treno nella stazione di Calolziocorte (Lecco): dopo la rapina scendeva velocemente dal convoglio facendo perdere le tracce. Oltre alle testimonianze, gli investigatori della Squadra Mobile hanno preso in considerazione i tracciati telefonici e gli hanno notificato nel carcere di via Gleno a Bergamo l’accusa delle due rapine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA