Venerdì 07 Agosto 2009

Dote scuola, riaperte le domande
Solo on line dal 1° al 30 settembre

Regione Lombardia ha riaperto - dal 1° al 30 settembre - i termini per presentare le domande per la «dote scuola» regionale. La domanda potrà essere presentata unicamente on line. Chi, avendone diritto, non ha presentato domanda entro il 30 Aprile, potrà dunque farlo a settembre. È possibile anche rettificare, entro il 30 novembre, domande già presentate (un apposito modello al fax va spedito allo 02/3936079)

DOTE SCUOLA COMPONENTE “SOSTEGNO AL REDDITO”
Per alunni delle scuole primarie (elementari), secondarie di primo grado (medie), superiori e formazione professionale, frequentanti in Lombardia e regione limitrofa. Requisito: certificazione ISEE inferiore o uguale a 15.458 euro (è valida la certificazione rilasciata entro un anno). Importi: € 120 scuola primaria; € 220 scuola media; € 320 scuola superiore; € 160 formazione professionale. (questo tipo di assegno sostituisce, ma con importi minori, le precedenti Borse di studio Legge 62 e gli assegni per i libri di testo)

DOTE SCUOLA COMPONENTE “BUONO SCUOLA”
Per alunni delle scuole paritarie (cioè private) o statali con retta (ad es. Istituto Alberghiero) primarie (elementari), secondarie di primo grado (medie), superiori frequentanti in Lombardia e regione limitrofa. Requisito: Indicatore Reddituale (cioè ISEE senza il patrimonio e conteggiando nel nucleo familiare solo genitori e figli a carico). Importi: Con indicatore reddituale fino a € 8.348,74, il 50% della spesa, fino a un massimo di € 1.050. Con indica-tore reddituale tra 8.348,75 e 46.597, il 25% della spesa fino a un massimo di € 1.050. I redditi da prendere in con-siderazione sono quelli del 2007 (dichiarazione dei redditi 2008). Qualora il nucleo familiare abbia un ISEE inferiore o uguale a € 15.458, ha diritto ad un’integrazione ulteriore di € 500 (scuola primaria), € 700 (scuola media), € 1.000 (scuola superiore). Per alunni portatori di handicap è previsto un ulteriore contributo di € 3.000. Resta confermato al 30 settembre anche il termine per la:

DOTE SCUOLA COMPONENTE “MERITO” Per alunni con votazione di almeno 8/10 per le superiori, 9/10 per la terza media, 100 e lode per il diploma di scuo-la superiore. Requisito economico: ISEE inferiore o uguale a € 20.000, nessun requisito economico è richiesto per il diploma di scuola superiore.


«La riapertura - osserva Orazio Amboni, dello Sportello genitori Cgil Bergamo - è probabilmente dovuta allo scarso numero di domande pervenute entro i termini (30 Aprile). Le ragioni dello scarso numero di domande possono essere dovute sia ai limiti di reddito eccessivamente bassi (ISEE inferiore a 15.458 euro) sia alle modalità di accesso che prevedono un rapporto diretto tra il cittadino e la Regione, escludendo i Comuni e i loro Servizi Sociali che sono il naturale anello di congiunzione con le fasce più deboli della popolazione, in grado di conoscere e avvicinare chi ha maggiormente bisogno (e non ha la possibilità di operare “on line”). Il decreto di proroga non tiene, inoltre, in alcun conto la nuova situazione determinata dalla crisi economica e dall’esistenza di famiglie il cui ISEE 2008 non rispecchia assolutamente le condizioni attuali di chi si trova in cassa integrazione o licenziato. Nessun ripensamento neppure sul sistema dei voucher con cui è pagata la Dote».

Resta confermata al 30 settembre la scadenza del terzo tipo di Dote, quella per merito scolastico.

Sul sito web della Cgil, all’indirizzo: www.cgil.bergamo.it/cdl/dipartimento_welfare/bandi/sommario.htm è disponibile il testo del decreto e l’allegato per l’eventuale rettifica delle domande.

a.ceresoli

© riproduzione riservata