Due bloccati nella notte sul Brunone Soccorritori, poi l’elicottero: sono salvi

Due bloccati nella notte sul Brunone
Soccorritori, poi l’elicottero: sono salvi

Erano rimasti incrodati e non riuscivano a muoversi verso il sentiero per il rientro. Sono stati recuperati nella notte.

Due escursionisti padovani, L.M. di 30 anni e F.B. di 25 anni, erano rimasti bloccati in un’area molto impervia da domenica sera nella zona del Brunone, tra il Pizzo del Diavolo e il Bivacco Frattini, a circa 1730 di quota.

Domenica in serata, quando hanno capito che era impossibile farcela da soli senza rischi, hanno chiesto aiuto. La Centrale operativa del soccorso alpino e speleologico poco prima delle 23 di domenica ha allertato per le operazioni di soccorso i tecnici della VI Delegazione Orobica del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico).

La zona del pizzo Brunone

La zona del pizzo Brunone

Le squadre locali sono partite subito; poco dopo essere giunti nei pressi della località segnalata li hanno individuati. Erano bloccati, al buio, ma stavano bene e attraverso il contatto vocale hanno verificato che le loro condizioni di salute non erano preoccupanti.

All’alba di lunedì è intervenuta anche l’eliambulanza da Como: otto i tecnici Cnsas che hanno condotto l’operazione. I due uomini sono stati recuperati, illesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA