Giovedì 16 Agosto 2007

Egiziano ucciso, caccia al killer

Un cittadino egiziano, in Italia con regolare permesso di soggiorno, Tawfik Mohamed Abdallah, di 35 anni, è stato trovato morto martedì sera in un appartamento di Boltiere, riverso in una pozza di sangue. A dare l’allarme è stato un cugino dell’uomo che ha trovato il corpo con un coltello da cucina conficcato nel petto. La vittima faceva il muratore e abitava nell’appartamento nel centro storico di Boltiere, in vicolo Zenoni, insieme a due connazionali. Ieri sarebbe dovuto partire per l’Egitto, dove vivono la moglie e i quattro figli. Sulle indagini i carabinieri e il pm Letizia Ruggeri mantengono il più stretto riserbo. Nelle ore successive al ritrovamento del corpo, numerosi connazionali della vittima hanno raggiunto vicolo Zenoni. Alcuni di loro hanno avanzato l’ipotesi che l’omicidio sia avvenuto a scopo di rapina e ad opera di qualcuno che conosceva le abitudini dell’uomo, poiché Tawfik stava per partire per l’Egitto portando con sé una somma di denaro destinata ai suoi familiari.(16/08/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata