Giovedì 09 Agosto 2007

Era ricercato per rapina:43enne preso in Romania

È stato arrestato in Romania, dalla polizia di Timis, nella zona Ovest del Paese, il complice del 59enne di Lovere finito in carcere ai primi di giugno perché sospettato di aver messo a segno 17 colpi in banca nelle province di Bergamo e Brescia che, fra il 2004 e il 2007, hanno fruttato un bottino complessivo di circa 350 mila euro. L’arrestato è un 43enne di Verona: a lui gli uomini della Questura di Bergamo sono arrivati in collaborazione con l’Ufficio di collegamento italiano in Romania: era ricercato per furto, rapine e porto illegale di armi. Sul 43enne pendeva un mandato di cattura europeo spiccato il 26 giugno scorso dalle autorità giudiziaria di Bergamo: sarebbe accusato in totale di 26 rapine in banca, di cui 18 a mano armata. Durante l’ultimo colpo il veronese avrebbe sparato contro un carabiniere, ferendolo gravemente. L’arresto sarebbe stato alquanto movimentato: l’uomo si sarebbe opposto, salendo sulla finestra della casa dove abitava, ma è stato catturato con l’aiuto dei cani poliziotto. Ora sono in corso le procedure per la sua estradizione in Italia.(09/08/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata