Eritrea 18enne arrestata a Bologna Aveva tentato di imbarcarsi a Orio

Eritrea 18enne arrestata a Bologna
Aveva tentato di imbarcarsi a Orio

Per la seconda volta in pochi giorni, una 18enne di origine eritrea ha tentato di lasciare l'Italia, dove è irregolare, imbarcandosi su un volo per Londra con documenti falsi. È stata arrestata.

Lunedì ci ha provato dall'aeroporto Marconi di Bologna, dove ai controlli dei documenti ha esibito una carta d'identità di una 17enne albanese, sulla quale aveva apposto la propria foto. Gli agenti della polizia di frontiera hanno notato qualche stranezza e fatto i necessari controlli, scoprendo che il documento era stato rubato, lo scorso agosto a Garlasco (Pavia), e poi contraffatto.

Messa alle strette, la ragazzina ha confessato di essere eritrea, arrivata clandestinamente in Italia e senza alcun documento. Per tentare di raggiungere la Gran Bretagna aveva comprato per 500 euro il documento falso da uno straniero, a Bergamo. Dallo scalo della città lombarda aveva già tentato di partire, senza riuscirci, 10 giorni fa. L'uomo le aveva così procurato un'altra carta d'identità, con la quale la ragazza ci ha riprovato dall'aeroporto di Bologna. Questa volta per la 18enne è scattato l'arresto, con l'accusa di possesso e utilizzo di documenti falsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA