Estate settembrina, ma per poco
Mercoledì tornano i temporali

Il tempo si mette finalmente al bello? L’alta pressione concederà solo una parentesi gradevole. Già martedì sera assisteremo ad in primi segnali di un cambiamento al Nord, con rovesci e temporali sparsi che dalle Alpi si estenderanno alle pianure entro la notte».

Estate settembrina, ma per poco Mercoledì tornano i temporali

Estate settembrina sull’Italia, ma durerà poco. «L’alta pressione concederà una parentesi di tempo gradevole, con sole prevalente e clima piuttosto caldo fino a martedì – spiega Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com - anche se non potrà impedire la formazione di qualche rovescio o temporale su Alpi, Prealpi ed Appennini, in occasionale sconfinamento alle ioniche».

«Come detto, il clima sarà ancora quasi estivo, con massime in genere comprese tra 25°C e 30°C, qualche punta superiore sulle Isole Maggiori. Tuttavia già martedì sera assisteremo ad in primi segnali di un cambiamento al Nord, con rovesci e temporali sparsi che dalle Alpi si estenderanno alle pianure entro la notte».

Da mercoledì tornano piogge e temporali anche forti a partire dal Nord - “Un vortice ciclonico scenderà dalla Scandinavia avvicinandosi al Nord Italia, dove tra mercoledì e giovedì sono attesi frequenti rovesci e temporali” - prosegue l’esperto - “accompagnati da un nuovo calo delle temperature, di almeno 5°C. I fenomeni potranno risultare localmente intensi in particolare sulla Pianura Padana centro-orientale dove non escludiamo nubifragi”.

Entro giovedì peggiora anche al Centro e marginalmente al Sud – “Con l’ulteriore discesa verso Sud del vortice il peggioramento coinvolgerà in modo più netto anche le regioni del Centro” - aggiunge Ferrara – “con temporali dapprima soprattutto tra Toscana, Umbria e Marche, ma in progressiva estensione anche a Lazio ed Abruzzo. Anche qui saranno possibili fenomeni localmente intensi, in particolare su Toscana, Marche e Lazio. Più ai margini invece il Sud, dove il sole non mancherà ma sarà a tratti interrotto dal passaggio di qualche rovescio o temporale; la Campania sarà la regione più esposta dove i fenomeni risulteranno più diffusi e frequenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA