Ferisce passanti a coltellate Terrore a Monaco di Baviera

Ferisce passanti a coltellate
Terrore a Monaco di Baviera

I feriti sono 5, fortunatamente nessuno grave. Fermato un uomo: non è terrorismo.

Un uomo ha attaccato e ferito diverse persone con un coltello a Monaco nei pressi della Rosenheimer Platz. Un uomo è stato arrestato dal commando speciale della polizia. Lo ha confermato un portavoce della polizia in una conferenza stampa nel capoluogo bavarese, dando le prime informazioni sugli sviluppi della caccia all’aggressore che stamani ha ferito alcuni passanti (cinque uomini e una donna) con un coltello scappando poi in bicicletta. «Non è ancora possibile confermare se si tratti dell’aggressore», ha aggiunto. Secondo la polizia i feriti sono 4 e le ferite sono lievi. «Non abbiamo informazioni di feriti gravi», ha aggiunto. Altre due persone sono state coinvolte ma non sarebbero rimaste ferite. «Nessun dubbio: il fermato è l’aggressore», ha affermato più tardi il capo della polizia. Ed ha aggiunto che «non c’è alcuna indicazione che vi sia una motivazione terroristica o religiosa». «Siamo più dell’idea che si tratti di problema psichico», ha aggiunto, incontrando la stampa. «L’aggressore è un tedesco di 33 anni, con precedenti».

«Non sappiamo bene cosa fare, dovremmo aprire il ristorante alle 11.30, ma visto il panico scatenato da questa situazione, stiamo riflettendo sull’opportunità di aprire». A parlare così all’Ansa è Isabella Di Loreto, titolare di «Bella Italia», trattoria a pochi metri dal luogo dell’attacco col coltello in Rosenheimer Platz. «Sono arrivata alle 10 come sempre al ristorante e l’aggressione era già avvenuta: siamo a una decina di metri dal posto - ha raccontato -. Non si sa nulla. Ci hanno detto di restare chiusi in casa, io abito qui vicino e sono venuta al locale: apriamo per il personale alle 10. In piazza la gente continua a camminare tranquillamente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA