Fiera campionaria, weekend d’oro Il bilancio è di 125mila visitatori

Fiera campionaria, weekend d’oro
Il bilancio è di 125mila visitatori

Una grande vetrina per la promozione e lo sviluppo d’imprese, prodotti, servizi. La Fiera Campionaria conferma di essere in ottima salute festeggiando insieme a 125mila visitatori, pronti anche quest’anno a far parte di un evento unico nel suo genere per il nostro territorio.

L’afflusso maggiore si è registrato come di consueto durante i due weekend, in particolare l’ultimo, contrassegnato dalla festività di Tutti i Santi. Oltre ai grandi numeri - nove giornate di apertura, 16mila metri quadrati di superficie, oltre 200 espositori provenienti da 37 province italiane, 30 settori merceologici rappresentati e numerosi eventi collaterali -, la manifestazione ha confermato di essere un luogo di incontro e confronto per le tante realtà che animano il Territorio.

Una grande piazza animata dalle imprese e dal folto pubblico, entrambi rappresentati dalle tante variegate componenti nelle tre macro aree della Campionaria. Il padiglione A con i servizi alle imprese, alle famiglie e la casa; il padiglione B con il commercio generico; e il padiglione C dedicato all’enogastronomia.

«Tra i meriti della manifestazione c’è sicuramente quello di essersi sempre rinnovata davanti ai cambiamenti della società e degli stili di vita - spiega Stefano Cristini, direttore di Ente Fiera Promoberg -. Da diversi anni ci stiamo concentrando sulla qualità delle imprese e l’adeguata diversificazione tra i vari settori merceologici. Certo, la Campionaria rimane lo specchio fedele di quanto succede nell’economia generale e nella società, compreso quindi il momento difficile sofferto dalle imprese e dalle famiglie. Proprio per agevolare maggiormente chi è in difficoltà, grazie a uno sforzo organizzativo non indifferente per Promoberg, siamo riusciti a confermare l’ingresso gratuito alla manifestazione».

Oltre agli stand con prodotti e servizi per tutti i gusti, la Campionaria ha proposto anche quest’anno diversi eventi collaterali che hanno reso ancora più piacevole la visita in Fiera. Oltre all’ampia area-laboratorio dell’Aspan (l’associazione dei panificatori di Bergamo), confermato l’alto gradimento del pubblico per i tanti appuntamenti enogastronomici, in particolare per quelli andati in scena all’interno di «Bergamo, Città dei mille….Sapori», lostand-laboratorio allestito dalla Camera di Commercio e curato in particolare dall’Associazione Cuochi Bergamaschi.

Gruppo di cuochi sfidanti per gara di cucina

Gruppo di cuochi sfidanti per gara di cucina
(Foto by FotoBerg)

Grande successo per i concorsi dedicati alla memoria di due grandi chef, cofondatori dell’Associazione cuochi bergamaschi: Alfredo Sonzogni, indimenticato docente dell’ Ipssar di Nembro e San Pellegrino Terme, e Fiorenzo Baroni, a lungo presidente dell’Associazione. Nel trofeo Sonzogni riservato alle scuole alberghiere, al termine di due giornate combattutissime, la giuria d’esperti ha decretato la vittoria dell’Ipssar di San Pellegrino.

Per quanto riguarda invece il concorso dedicato a Baroni, tra i 12 cuochi professionisti ammessi alla gara si è imposto il napoletano Antonio Danise, docente di cucina all’alberghiero Pollini di Mortara (Pv). Danise, oltre al premio di 500 euro, ha vinto anche il premio speciale Innovazione. Al secondo posto (300 euro) il salernitano Alfredo Barone, docente di cucina all’alberghiero Cossa di Pavia. Terzo posto (100 euro) per il moldavo Serghei Hachi, cuoco al ristorante Vinaria a Venezia. Sempre in tema di enogastronomia, notevole gradimento per i ristoranti allestiti da quest’anno alla Campionaria dedicati ai piatti della cucina Bergamasca, Toscana e Valtellinese, che hanno consentito a tante persone di visitare comodamente la fiera gustandosi ottimi piatti doc.

Tornando all’area espositiva, forte interesse per lo stand di Turismo Bergamo, in prima linea nel promuovere il nostro territorio anche in vista di Expo 2015, e per L’Eco cafè, la redazione itinerante dell’Eco di Bergamo che ha coinvolto il pubblico su un tema di grande attualità: come tagliare le spese in famiglia per far quadrare i conti.

Grande successo anche per la replica dell’iniziativa con cui la Campionaria ha supportato la prossima manifestazione alla Fiera di Bergamo, il Salone del Mobile e del complemento d’arredo, in programma dal 15 al 17 e dal 21 al 23 novembre prossimo. Promoberg ha distribuito ben 24mila biglietti per l’ingresso gratuito al Salone del Mobile, confermando con un gesto molto concreto il supporto alle imprese del settore, favorendo la visita di tante persone interessate. Info sul sito di Promoberg


© RIPRODUZIONE RISERVATA