Sabato 03 Maggio 2008

Fiera del libro, boom di incassi
In una settimana come una libreria in un anno

Non si è ancora conclusa, ma a 49° Fiera del Libro di Bergamo è già un successo. Numerosi i visitatori, soprattutto nei giorni di festa, partecipati gli eventi e soprattutto sostenuti gli incassi: un primo bilancio, che tiene conto delle vendite registrate fino alla sera di giovedì 1° maggio, mostra una tendenza in crescita rispetto all’edizione 2007. Sono stati emessi circa 8.900 scontrini, dato che indica un buon andamento delle vendite. In soli 8 giorni, dal 24 aprile al 1° maggio, è stato raggiunto lo stesso risultato ottenuto lo scorso anno alla chiusura della Fiera. Per avere un termine di paragone e «misurare» il successo della Fiera basti pensare che una libreria di medie dimensioni raggiunge i novemila scontrini in un anno: quelli, appunti, staccati in Fiera nel giro di una settimana.
Ad andare per la maggiore sono per il momento la sezione dedicata ai bambini e i testi di storia locale, che, forse perché più difficili da reperire in libreria, hanno attirato la curiosità di molti visitatori. Bene pure i grandi classici, compresi quelli greci e latini, e i gialli di autori italiani. Sul fronte della saggistica, sono andati a ruba i testi di psicologia e quelli che nei mesi scorsi sono stati al centro del dibattito pubblico: gli autori più gettonati risultano essere Gianantonio Stella, il matematico Piergiorgio Odifreddi e il Roberto Saviano di «Gomorra». Curiosità anche per il discusso «La paura e la speranza» di Giulio Tremonti.

(03/05/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata