Finiscono in manette dopo 5 mesi per rapina a una ditta di Grassobbio

Finiscono in manette dopo 5 mesi per rapina a una ditta di Grassobbio

Sono finiti in manette alcuni tra i presunti responsabili di una rapina da oltre un milione e mezzo di euro in una ditta di trasporti di Grassobbio, messa a segno il 6 dicembre 2006. I carabineri hanno arrestato sei uomini tra Milano e Teramo: si tratta di sei italiani tra i 29 ed i 43 anni, di cui cinque residenti nella provincia di Milano ed uno a San Marco in Lamis (Fg), tutti pregiudicati. Secondo l’accusa farebbero parte del commando, composto da almeno 10 persone, responsabile dell’assalto al deposito della Carminati Depositi e Trasporti. Durante la rapina del 6 dicembre scorso agirono almeno 10 persone: armate di pistole e fucili fecero irruzione nella ditta di Grassobbio, sequestrando 12 persone e fuggendo poi con tre camion contenenti apparecchiature informatiche per un valore di circa 1 milione e mezzo di euro. I banditi, però dovettero abbandonare i camion con la refurtiva poco tempo dopo e lontano, nel Milanese, poiché un esteso pattugliamento dei carabinieri, realizzato anche con l’ausilio degli elicotteri, li aveva spaventati e temevano di essere scoperti.

(18/05/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA