Forza Nuova e Antifascisti, cortei finiti Niente tensione, problemi al traffico

Forza Nuova e Antifascisti, cortei finiti
Niente tensione, problemi al traffico

Sabato 18 ottobre era a rischio tensioni per la concomitanza di due manifestazioni di segno opposto: quella degli attivisti di estrema destra di Forza Nuova, che si è conclusa verso le 16,15 senza problemi, e quella del Comitato antifascista, esauritasi verso le 17 anche in questo caso senza incidenti.

Il corteo di Forza Nuova è partito alle 15 dal piazzale del Cimitero. Erano circa cento i militanti che hanno deciso di prendere parte a questa iniziativa contro l’immigrazione. Dopo alcune centinaia di metri si sono ritrovati in Piazza Sant’Anna dove ad attenderli c’era il leader Roberto Fiore che ha tenuto il suo comizio sul tema «Basta immigrazione, fermiamo l’invasione». Carabinieri, polizia e locale erano schierati per tenere sotto controllo la situazione, ma non c’è stato nessun momento di tensione.

La manifestazione di Forza Nuova

La manifestazione di Forza Nuova
(Foto by Beppe Bedolis)

La risposta degli antagonisti è stata chiamata a raccolta al piazzale della Malpensata, ma gli antifascisti - anche in questo caso saranno stati al massimo un centinaio - non volevano limitarsi a un presidio. L’intenzione era quella di dar vita a un corteo che, dalla Malpensata, si fosse diretto verso il centro, Porta Nuova, via Verdi, fino allo stadio.

La manifestazine antifascista

La manifestazine antifascista
(Foto by Beppe Bedolis)

Secondo fonti interne alla questura, in via Noli non c’era l’intenzione di autorizzare il corteo, per ragioni di sicurezza (evitare che frange dei due gruppi possano venire a contatto e provocare incidenti) e di opportunità (il corteo taglierebbe in due la città di sabato pomeriggio, creando disagi). Sembra inoltre che nessuno degli antifascisti si sia qualificato come referente organizzatore della manifestazione.

La manifestazine antifascista

La manifestazine antifascista
(Foto by Beppe Bedolis)

Il rischio era che la situazione portasse a tensioni pericolose, in un sabato pomeriggio che si preannunciava a rischio. La situazione è rimasta comunque tranquilla e il corteo degli antifascisti si è limitato a via Bonomelli, stazione Fs, un pezzo di via Papa Giovanni XXIII, via Foro Boario e di nuovo stazione. «Siamo tutti antifascisti» il coro più gettonato, insieme agli insulti per i carabinieri. Verso le 17 anche questo corteo si è sciolto senza incidenti

.Per l’occasione erano stati istituiti diversi provvedimenti viabilistici in particolare divieti di sosta nelle zone interessate. E i maggiori problemi hanno riguardato proprio il traffico che è risultato in tilt nell’area della Malpensata e da via Autostrada e da largo Tironi verso il centro. Dopo le 17 anche la circolazione è rientrata nella normalità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA