Foto, confezioni e locandine storiche Ecco il volto rinnovato del Balzer

Foto, confezioni e locandine storiche
Ecco il volto rinnovato del Balzer

Una piccola folla ha atteso con pazienza sabato intorno alle 12 davanti al Balzer, sul Sentierone di Bergamo, che si alzassero le serrande per svelare il nuovo volto del locale.

Anche se gran parte delle strutture è stata conservata, le sorprese dopo i lavori di ristrutturazione non sono mancate. A partire dal recupero di alcuni elementi architettonici che hanno permesso, per esempio, l’allestimento di un angolo dedicato alle confezioni storiche dei pasticcini.

Una parete è stata destinata ad accogliere le foto storiche di quello che è probabilmente il locale più conosciuto della città. E ancora spazio alle locandine - storiche anche queste - del teatro Donizetti, a sottolineare la collaborazione che si intende avviare.

Folla per la riapertura del Balzer

Folla per la riapertura del Balzer
(Foto by Beppe Bedolis)

«È un giorno di festa - ha sottolineato Giovanni Barghi, il ristoratore che ha preso in gestione il Balzer - per tutta la città e per i bergamaschi». «È un punto di inizio - ha aggiunto Luigi Trigona a nome dell’Ascom - per preparare Bergamo all’Expo». «Il risultato del lavoro di tanti - ha ricordato invece il sindaco Giorgio Gori - un passo avanti per il progetto di riqualificazione del centro».

Il nuovo Balzer sarà aperto sette giorni su sette dalle 7 alle 21, con l’intenzione di allungare l’orario del servizio una sera a settimana (l’idea è il venerdì sino alle 24).

Alcune foto storiche esposte

Alcune foto storiche esposte


© RIPRODUZIONE RISERVATA