Furto al municipio di Treviglio: sparito il computer del sindaco

Furto al municipio di Treviglio:
sparito il computer del sindaco

Un furto scuote il palazzo comunale di Treviglio, dal quale sabato mattina è sparito il computer personale del sindaco Giuseppe Pezzoni, contenente dati «top secret» riguardanti anche l’attività amministrativa.

Che si tratti di un colpo su commissione non si sa, di certo è che chi ha agito sapeva bene come districarsi tra scale e stanze del municipio, soprattutto al primo piano dove si trova l’ufficio di Pezzoni. A distanza di quasi 15 mesi, l’edifico di piazza Manara ancora una volta viene preso di mira dall’Arsenio Lupin di turno.

Il 22 novembre 2013 sparì dalla sala Giunta il quadro raffigurante Vittorio Emanuele II, uno dei «Padri della patria», preferito a quelli di Mazzini, Garibaldi e Cavour, tutti ancora alla parete. Venne sostituito da una copia che caratterizzò il goliardico «pesce d’aprile» attuato lo scorso anno da alcuni dipendenti.

Può darsi che oggi salti fuori che il furto del computer sia uno scherzo di Carnevale, anche se ieri il sindaco, il comandante della polizia locale, il segretario comunale e l’assessore ai Lavori pubblici hanno confermato l’accaduto. A sparire dalla scrivania del sindaco è un I Mac «all in one» del costo di circa 1.200 euro, contenente dati importanti.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 17 febbraio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA