Giovedì 24 Aprile 2008

Gas di scarico: in arrivo gli opacimetri per controllare l’inquinamento sulla strada

Arriveranno presto a Bergamo e in altri 6 comuni della provincia (Treviglio, Dalmine, Seriate, Albino, Romano di Lombardia, Caravaggio) gli «opacimetri», cioè le apparecchiature necessarie a effettuare le attività di controllo dei gas di scarico sulle strade. Gli strumenti sono messi a disposizione dalla Regione per i cento Comuni lombardi con più di 15.000 abitanti (la spesa massima prevista è di 650.000 euro). Può così scattare un controllo più efficace per la qualità dell’aria, in contrasto all’inquinamento.La dotazione degli opacimetri - 1 per i Comuni con popolazione tra 15.000 e 75.000 abitanti; 2 per i Comuni con popolazione tra 75.001 e 150.000 abitanti, 3 per i Comuni con popolazione tra 150.001 e 300.000 abitanti; 4 più uno ogni 200.000 abitanti per i Comuni con popolazione superiore a 300.000 abitanti fino a un massimo di 10 - è prevista dalla legge regionale sulla qualità dell’aria. Bergamo città ne avrà in dotazione due.

(24/04/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata