Giochi anti-casta a pasta vegana Debutta a Ghisalba la festa del M5S

Giochi anti-casta a pasta vegana
Debutta a Ghisalba la festa del M5S

Al via la prima festa del Movimento 5 Stelle nella Bergamasca, tra acqua gratis, raccolta differenziata e proclami anti-casta.

Il debutto venerdì sera 24 luglio, nell’area feste di Ghisalba, per la tre-giorni «Bergamo sotto le 5 stelle». Molti i giovani, che registrano con smartphone e tablet gli interventi dal palco, ma anche coppie di mezza età e pensionati: diverse centinaia i presenti.

All’ingresso è stato affisso un cartello che raccomanda di seguire le istruzioni:«No alla pigrizia, differenzia l’immondizia», mentre nell’area bambini fa bella mostra il gioco «Abbatti la casta», dove i più piccoli lanciano palline per abbattere le effigi di Alfano, Renzi, Salvini, Monti, Brunetta e Berlusconi, sulle quali svetta una Merkel in divisa nazista.

Poco più lontano la fila per le cibarie: nel menù, oltre agli evergreen salamalella e casoncelli, spiccano le penne vegane, l’acqua naturale o gassata distribuita gratuitamente e la coca cola «bio». Poi l’allestimento del palco: sullo sfondo una bandiera formato gigante e due striscioni, su cui campeggiano gli slogan «L’onestà andrà di moda» e «Nessuno deve rimanere indietro».

Il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, a Ghisalba

Il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, a Ghisalba
(Foto by Luca Cesni)

Al suo arrivo, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio viene accerchiato da telecamere e militanti. E subito parte in quarta: «Il referendum sull’euro in Italia è possibile farlo: se infatti dobbiamo svendere la sovranità nazionale e i gioielli del nostro paese, come il Colosseo, non ci stiamo» e smentisce di voler assumere la guida del Movimento: «Mi rifiuto di parlare di leader, il nostro candidato premier lo decideranno i cittadini».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola sabato 25 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA