«Gis,  teste di cuoio pronte per Expo» Intervista esclusiva al comandante Alfa
Gis in azione

«Gis, teste di cuoio pronte per Expo»
Intervista esclusiva al comandante Alfa

Su L’Eco di Bergamo del 19 aprile una pagina intera sulla vita incredibile del comandante Alfa, uno dei cinque fondatori del Gis (Gruppo intervento speciale) dei carabinieri nel 1977. Attualmente in servizio come addestratore, per la prima volta nella sua carriera militare ha deciso di raccontarsi e lasciarsi intervistare. E venerdì 24 aprile sarà a Bergamo.

L’appuntamento è in una località segreta del centro Italia. La sala è spoglia, qui tutto è essenziale. Ci sono solo i calendari dell’Arma appesi alla parete. Il comandante Alfa, nome di battaglia Cigno (da giovane era il Van Basten del Gis), indossa il mefisto, il copricapo nero che lascia intravedere solo gli occhi. Il suo volto deve restare nascosto per motivi di sicurezza.

Tra dieci giorni a Milano apre l’esposizione mondiale. In caso di pericolo interverrete dalle vostre basi militari o avrete un presidio fisso?
«Premesso che il Gis può essere trasportato sul posto in mezz’ora in qualsiasi zona d’Italia – spiega il comandante Alfa nell’intervista realizzata da Bruno Bonassi – a Milano staremo tra la gente senza che nessuno se ne accorga. Avremo tutto sotto controllo 24 ore su 24. Stiano sereni i milanesi e tutti coloro che andranno all’Expo. Nelle scorse settimane, senza che nessuno potesse vederci, ci siamo addestrati in notturna nei metrò, sui pullman, sui treni e sugli aerei».

La prossima settimana Cigno sarà ospite in Lombardia. Giovedì 23 aprile nel pomeriggio sarà accolto in Regione dal presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo e dai consiglieri regionali a Palazzo Pirelli.

Venerdì 24 sera, invece, parteciperà a Bergamo al convegno - organizzato dall’associazione scuola di arti marziali Shentao - sul tema «L’avventura dei corpi speciali. Il comandante Alfa del Gis si racconta» insieme al consigliere regionale Angelo Capelli.

La copertina del libro

La copertina del libro

L’incontro alle 20,45 in sala Galmozzi (via Tasso 4, Bergamo) è patrocinato dal Consiglio regionale e della Provincia di Bergamo. Nell’occasione il comandante Alfa presenterà anche il suo libro «Cuore di rondine», edito da Longanesi, nel quale racconta la sua vita straordinaria e e le sue pericolose missioni.


L’intervista su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA