Martedì 18 Ottobre 2011

Giulia continua a commuovere
La sua storia raccontata da Rai 1

Ha suscitato ancora grande commozione la toccante vicenda umana di Giulia Gabrieli raccontata lo scorso sabato pomeriggio nel corso della trasmissione televisiva di Rai Uno «A sua immagine».

Giulia, come  molti ricorderanno, è la 14enne bergamasca malata di tumore scomparsa la sera dello scorso 19 agosto, nel quartiere di San Tomaso de' Calvi, proprio mentre a Madrid si concludeva la Via Crucis dei giovani che hanno preso parte alla Giornata mondiale della Gioventù.

Giulia è morta ma ce l'ha fatta: ha trasformato i suoi due anni di malattia in un inno alla vita, in un crescendio spirituale che l'ha portata a dialogare con la sua morte. «Io ora so che la mia storia può finire in due modi: o, grazie a un miracolo, con una completa guarigione, che io chiedo al Signore perchè ho tanti progetti da realizzare. E li vorrei realizzare proprio io. Oppure incontro al Signore, che è una bellissima cosa. Sono entrambe due bei finali. L'importante è che, conme dice la beata Chira Luce, sia fatta la volontà di Dio».

Nel corso della trasmissione - clicca qui per vederla - è stato mandato in onda anche un suo video nel quale Giulia raccontava: «Noi non ci rendiamo conto di quanto quello che abbiamo valga veramente. Quando le cose vengono a mancare, ti accorgi di quanto veramente sono importanti e quanto sono profonde e servono per andare avanti. Io quando sarò guarita, se guarirò, devo fare qualcosa per i giovani che non hanno ancora conosciuto questo grande amore del Signore».

a.ceresoli

© riproduzione riservata