Lunedì 31 Marzo 2014

Gli abiti usati nel sacco rosso

Parte la raccolta: verranno riciclati

Da martedì prende il via in città la prima raccolta porta a porta di indumenti usati con il progetto «ABITO in una città solidale» promosso dalla Cooperativa Ruah in collaborazione con Caritas diocesana bergamasca, Comune di Bergamo e Aprica.

«È l’unica raccolta differenziata autorizzata dalle istituzioni – spiega Bruno Goisis della Ruah –. Iniziamo quest’anno in via sperimentale passando direttamente con i nostri mezzi nelle diverse zone della città ad aprile, giugno e settembre. Ai cittadini è stata data informazione con il calendario distribuito ad ottobre scorso; un grosso lavoro è stato fatto anche nelle parrocchie che appoggiano il progetto e hanno comunicato le finalità della raccolta».

Le finalità che si vogliono raggiungere sono molteplici. «Innanzi tutto – evidenza Goisis – l’operazione ha una valenza ecologica perché si ridà vita a beni che altrimenti finirebbero in discarica. Gli abiti verranno selezionati, quelli riutilizzabili sistemati e messi in vendita presso il Triciclo o il negozio Ri-vestiti a Seriate». Il materiale ritirato segue lo stesso «percorso» di quello depositato nei cassonetti gialli della Caritas che però non sono sufficienti per «coprire» tutto il territorio.

Per le vie della città gireranno nel periodo previsto e secondo un calendario ben determinato due o tre squadre di lavoratori. Gli abiti usati, ma anche biancheria, tende, lenzuola, coperte, borse, scarpe, cinture, devono essere posti nei sacchi rossi già distribuiti gratuitamente, e che si possono ancora ritirare nella sede di Aprica in via Moroni 337 (da lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 18) o al laboratorio Triciclo in via Cavalieri di Vittorio Veneto, 14 (da lunedì a sabato dalle ore 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30).

Martedì si comincia dalla zona Centro Ovest, dove i sacchi devono essere posti all’esterno delle abitazioni prima delle 19. Per chi volesse, il calendario della raccolta si può scaricare dal sito di Aprica (www.apricaspa.it), oppure si può chiedere alla sede di Aprica e al Triciclo. Per info: Cooperativa Ruah 035/311914; [email protected], www.cooperativaruah.it.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 31 marzo

© riproduzione riservata