Gori terzo sindaco più amato d’Italia «Contento, testa bassa e... pedalare»

Gori terzo sindaco più amato d’Italia
«Contento, testa bassa e... pedalare»

«Grazie ai miei concittadini per la fiducia. Continuiamo a pedalare! #Bergamosulpodio». Giorgio Gori twitta e ringrazia. I primi dieci mesi e mezzo a Palazzo Frizzoni gli valgono il podio dei sindaci più apprezzati d’Italia.

Il primo cittadino di Bergamo è terzo, dopo Dario Nardella, successore di Renzi a Firenze, e Antonio Decaro a Bari. E stacca di molto anche l’amico bresciano Emilio Del Bono, ventinovesimo con il 57,5 dei consensi, un punticino in più in rispetto all’anno prima. Un exploit per Gori, se è vero che il suo gradimento è cresciuto di 9,5 punti, passando dal 53,5 per cento dei consensi conquistati nelle urne del giugno scorso al 63 attuale. A stilare il «Governance poll» è il sondaggio realizzato da Ipr Marketing per il Sole 24 Ore.

Gori registra un alto gradimento, frutto del giudizio positivo dato dai suoi cittadini su quanto è stato fatto in questi primi mesi al governo della città, forte di alcuni «colpi» importanti centrati come l’accordo per la Montelungo e i Riuniti o il lancio di iniziative lungimiranti come gli incentivi per attrarre imprese e start-up. «Sono contento di due cose - spiega Gori - : che Bergamo sia sul podio e che gli italiani, in generale, continuino ad avere fiducia nei loro sindaci. Per noi è un buon risultato, ma siamo solo all’inizio. Da oggi abbiamo in ogni caso uno stimolo in più per impegnarci e fare bene nell’interesse della città. Quindi… testa bassa e pedalare!». E l’hastag #Bergamosulpodio lanciato dal primo cittadino è diventato virale sui social.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 21 aprile 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA