Grave trauma cranico, prognosi riservata Peggiora l’investita in via Paleocapa

Grave trauma cranico, prognosi riservata
Peggiora l’investita in via Paleocapa

Si aggravano le condizioni della donna di 67 anni investita con il marito di 73 mentre attraversava via Paleocapa, venerdì pomeriggio, all’altezza dell’incrocio con viale Papa Giovanni XXIII.

Il referto parla di un serio trauma cranico, che ha spinto i medici a riservarsi la prognosi. La sessantasettenne è ricoverata in terapia intensiva nel reparto di Neurologia dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, dov’era stata trasferita dopo l’incidente.

Inizialmente la donna aveva perso i sensi, ma poi aveva ripreso conoscenza. A travolgere lei e il marito – rimasto ferito in modo lieve – è stata una donna al volante di una Fiat Punto, che ha raccontato di essere stata abbagliata dal sole, fisso all’orizzonte all’ora dell’incidente.

L'investimento di due pedoni in via Paleocapa

L'investimento di due pedoni in via Paleocapa
(Foto by Beppe Bedolis)

L’automobilista ha riferito agli agenti della polizia locale intervenuti per i rilievi di non aver visto i due pedoni e che era appena partita da via Angelo Mai, dopo che era scattato il verde.

Per ricostruire nei dettagli la dinamica dell’incidente, la polizia locale cerca comunque eventuali altri testimoni (alcuni erano già stati sentiti durante i rilievi e si trattava di passanti che, da quanto hanno riferito, erano fermi al rosso per chi, come la donna investita, stava camminando lungo viale Papa Giovanni).

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 26 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA