Guerriglia: visionati nuovi filmati Per la Digos altri due ultrà coinvolti

Guerriglia: visionati nuovi filmati
Per la Digos altri due ultrà coinvolti

Il Tribunale del Riesame ha disposto gli arresti domiciliari per i sei ultrà accusati di aver partecipato agli scontri di Atalanta-Roma dello scorso 22 novembre, ma nel frattempo il lavoro degli investigatori della Digos prosegue e, secondo indiscrezioni, gli agenti avrebbero identificato altri due tifosi, ritenuti coinvolti nei disordini.

La polizia sta esaminando il contenuto dei filmati di diverse telecamere, sia comunali, sia private . Proprio da queste immagini sarebbero stati identificati altri due ultrà: è dunque probabile che il numero degli indagati (fin qui fermo a 6 tifosi più altri due minorenni, per un totale di 8) sia destinato a salire.

Va precisato però che al momento non risultano nuove iscrizioni di nominativi nel registro degli indagati. Ma una nuova informativa della Digos sarebbe in procinto di arrivare sul tavolo del sostituto procuratore Giancarlo Mancusi, che coordina le indagini. Nulla trapela per ora riguardo alle specifiche contestazioni che potrebbero essere mosse agli altri due tifosi, se non che si tratterebbe (come nel caso dei primi identificati) di persone che gravitavano nella zona del «Baretto» di viale Giulio Cesare.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13/12/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA