I bambini e il campione Nibali in visita all’ospedale

I bambini e il campione
Nibali in visita all’ospedale

Come promesso, il ciclista Vincenzo Nibali è tornato a Bergamo con la maglia gialla per incontrare i bimbi ricoverati nei reparti pediatrici dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Nibali l’anno scorso aveva incontrato i bambini in occasione della vittoria al Giro d’Italia, quest’anno ha voluto festeggiare con loro la vittoria del Tour de France. Nella mattinata del 27 gennaio il campione, accompagnato dalla moglie Rachele, dalla figlioletta Emma di 11 mesi e dal compagno di squadra Alessandro Vanotti, ha onorato la promessa fatta al dottor Antonino Cassisi, responsabile della chirurgia maxillo-facciale pediatrica e adulti, che lo aveva invitato a tornare con la maglia gialla.

Ad accogliere Nibali, con Cassisi c’erano il direttore generale Carlo Nicora, il direttore sanitario Laura Chiappa e il direttore amministrativo Peter Assembergs, oltre al personale sanitario, ai genitori e ai bambini. Nibali e Vanotti si sono prestati a scattare fotografie e firmare autografi per i piccoli degenti. Il dottor Cassisi, poi, ha chiesto una singolare «promessa» a Nibali: «Devi vincere Giro d’Italia e Tour – ha detto al campione – e tornare qui a portarci le due maglie».

Cassisi e Nibali sono legati da un rapporto d’amicizia e dal comune impegno per «Cycling for Armenia», iniziativa organizzata dal medico per raccogliere fondi per la realizzazione a Yerevan, in Armenia, di sale operatorie e terapia intensiva per i bambini che devono essere sottoposti a delicatissimi interventi di chirurgia maxillo-facciale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA