I ladri acrobati in Valle Seriana In fuga dopo folle inseguimento

I ladri acrobati in Valle Seriana
In fuga dopo folle inseguimento

Nuova pagina della lotta ai furti in valle Seriana. Giovedì sera 13 novembre i carabinieri della compagnia di Clusone hanno dato la caccia alla banda delle grondaie.

Tutto è iniziato dalla segnalazione di un’auto sospetta, una Bmw scura di potente cilindrata (3.300) aggirarsi intorno alle 18 nei pressi di Rovetta. I militari hanno iniziato i controlli seguendo nel frattempo le tracce di alcuni furti, uno a Clusone, l’altro a Villa d’Ogna (in ambedue i casi i ladri si erano calati dalle grondaie). Proprio da Villa d’Ogna intorno alle 19,30 è giunta la segnalazione di un tentato furto ai danni di un’attività di viale Marconi.

I carabinieri già in zona, hanno subito iniziato le ricerche fino ad arrivare nella zona della pista ciclopedonale lungo il Serio. Un ladro per riuscire a scappare è corso nell’oscurità nel greto del fiume. Poco dopo la Bmw ha raggiunto un posto di blocco sulla strada provinciale alle porte di Albino. Il malvivente alla guida, trovandosi la via sbarrata ha bruscamente invertito il senso di marcia. I militari hanno predisposto altri sbarramenti.

A Ponte Nossa la vettura ricercata è riuscita a superare un altro controllo lanciandosi a forte velocità. La corsa non è durata molto: poco dopo la vettura si è schiantata nel tentativo di imboccare la stradina che dai tornanti della Selva porta al parcheggio della vecchia stazione. Il malvivente si è allontanato a piedi e i militari hanno setacciato la zona.

Ipotizzando che il fuggitivo avrebbe cercato di rubare un’auto per continuare la fuga, i carabinieri hanno monitorato anche le zone abitate nei dintorni. Una corretta intuizione che ha permesso di sventare un furto ai danni di un imprenditore in via Lega Lombarda a Clusone. Qui il ladro, che era nel frattempo riuscito a recuperare le chiavi nell’abitazione, è scappato nel bosco non appena sono arrivati i carabinieri.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15/11/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA