Il galateo, questo (s)conosciuto Un dizionario per le buone maniere

Il galateo, questo (s)conosciuto
Un dizionario per le buone maniere

Da giovedì 10 settembre un’utile pubblicazione in abbinata con L’Eco di Bergamo

Si dice o non si dice «cin cin» al momento del brindisi? E chi va servito per primo a tavola? In quali bicchieri vanno versati i diversi tipi di vino? E la scarpetta si fa o è decisamene sconsigliata? Capita di esser presi dal dubbio nelle situazioni conviviali, anche perché le regole del galateo si sono smarrite nella nostra quotidianità; eppure in certe situazioni pubbliche e private sarebbe molto utile conoscerle e soprattutto praticarle. D’altronde l’impressione che una persona beneducata e ammodo fa su quanti lo circondato è sempre positiva e il più delle volte sottintende un approccio rispettoso nei confronti degli altri.

Il dizionario contemporaneo di buone maniere

Il dizionario contemporaneo di buone maniere

Il «Dizionario contemporaneo delle buone maniere» di Laura Pranzetti Lombardini, in edicola con L’Eco di Bergamo, offre tutte le risposte del caso: si tratta di un compendio semplice e chiaro ricco di consigli e comportamenti da mettere in pratica ogni giorno in società, al lavoro o in famiglia. È un libro da utilizzare come una bussola, perché, come si dice nell’introduzione, «la buona educazione non è solo un modo di comportarsi, ma una concezione del mondo». Edito da Gribaudo e distribuito con il nostro quotidiano a cura di Everypress, il volume sarà in edicola in abbinata a L’Eco di Bergamo a partire da giovedì 10 settembre e sarà disponibile fino a sabato 24 ottobre. Le pagine sono 122, il prezzo è di 4,90 più il quotidiano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA