Il miglior caffé di Bergamo e Brescia? Martina ed Elisa lanciano la sfida
Elisa Dossi è la prima in basso a sinistra, Martina Allieri l’ultima a destra

Il miglior caffé di Bergamo e Brescia?
Martina ed Elisa lanciano la sfida

Proprio in questi giorni, sulle sponde del Lago d’Iseo, due studentesse dell’Istituto «Serafino Riva» di Sarnico si stanno preparando per battere i migliori baristi di Brescia e, successivamente, d’Italia.

La torrefazione di Paratico ha infatti selezionato i concorrenti della nuova edizione della Trismoka Challenge: la 13ª gara-evento del Campionato Italiano Baristi e Caffetteria, organizzata sul palco della Fiera Golositalia per selezionare il miglior barista di Bergamo e Brescia che avrà accesso al prestigioso campionato di Scae Italia (associazione nazionale di baristi e torrefattori che promuove l’eccellenza del caffè).

Elisa Dossi

Elisa Dossi

All’evento di Montichiari del prossimo 25 febbraio, Bergamo dovrà quindi difendere il proprio titolo a colpi di espresso e cappuccini preparati a regola d’arte da Martina Allieri e Elisa Dossi, che hanno risposto all’invito lanciato da Trismoka lo scorso novembre e si sono distinti per la tecnica, la passione e la creatività con cui interpretano il caffè e lo trasformano in una bevanda d’eccellenza. 18 anni appena compiuti, Martina Allieri (in prima fila a destra nella foto di gruppo) si è innamorata del caffè attraverso i corsi all’istituto alberghiero, dove ha scoperto la ricerca della perfezione che si nasconde dietro un semplice chicco di caffè.

Martina Allieri

Martina Allieri

«Mi sono appassionata subito a questo ambiente, così famigliare ed accogliente. Ora voglio avvicinarmi al mondo delle competizioni, grazie alla passione che Trismoka mi ha trasmesso». Diversa l’esperienza di Elisa Dossi (in prima fila a sinistra nella foto di gruppo), al quarto anno. «Bevo il caffè abitualmente o comunque bevande a base di caffè. Ho scelto l’indirizzo Sala e Vendita proprio perché vorrei in futuro lavorare in questo mondo». Con la Trismoka Challenge vuole mettersi in gioco: «All’edizione 2016 sono arrivata settimana e non ho avuto la possibilità di accedere alle finali. Ora voglio riscattarmi e dare di più»


© RIPRODUZIONE RISERVATA