Lunedì 09 Dicembre 2013

Il negozio si trasforma in luna park

Beneficenza in via Quarenghi

Il negozio in via Quarenghi
(Foto by Colleoni Foto)

Una premessa: si gioca per fare del bene. E ci si diverte perché con questa idea che ci fa tornar bambini si sostengono progetti di carattere sociale, a sostegno delle giovani generazioni.

Gigi Sofisti l’aveva preannunciato quando ha lasciato la sua attività di commerciante da «UomoRe», negozio di moda in centro città: voleva dedicarsi alla sua associazione Terra Uomo, di cui è presidente, ma voleva farlo a modo suo.

Da qui non c’è voluto molto a trasformare un negozio di via Quarenghi, al civico 16 (l’ex outlet di Mina da Prato messo gratuitamente a disposizione dalla titolare per tutto dicembre) in una sorta di mini lunapark. In mano una cannuccia che fa le veci di una cerbottana, alla cassa si comprano con 10 euro 5 colpi: tutto attorno, sui muri e sul soffitto ci sono palloncini. Il gioco? Semplice, farli scoppiare perché al loro interno ci potrebbe essere un premio: 2, 3 o 5 calze Pompea regalate oltre ai cinque paia a cui si ha diritto con l’acquisto dei 5 colpi. «In pratica: 5 le scegli e le compri a due euro l’una, in più se ne possono vincere fino ad altre 5 paia – spiega Gigi Sofisti -. Il negozio si chiama “Sos…peso” giocando anche con le parole per questo progetto dai fini benefici». Sofisti ha infatti rilevato uno stock di 5 mila calze da un fornitore che, con un prezzo di favore, ha garantito un certo margine all’associazione: «Da qui l’idea di organizzare qualcosa di coinvolgente e divertente a fin di bene: ripagate le spese vive, tutto il denaro raccolto dalla vendita, che è partita sabato e durerà fino alla fine dell’anno, andrà a sostenere progetti sociali».

In fondo non è la prima volta che Terra Uomo si inventa cose del genere: lo scorso anno c’era la vendita a peso di merce griffata a Ranica, l’associazione ha aperto da pochi mesi un altro shop a peso in via Colleoni in Città Alta e sempre sabato ne ha inaugurato un altro a Treviglio, in via San Francesco d’Assisi 1. «Per provare a giocare per una giusta causa» commenta ancora Sofisti che in piazza Dante, nei locali dell’ex Pellicceria Pagano, ha avviato un altro progetto: all’interno delle attività organizzate dall’Immobiliare Fiera c’è un gioco a favore degli Amici della Pediatria del nuovo ospedale di Bergamo. Una parte del soffitto è piena di palloncini e i bambini che partecipano alle attività, previo un contributo volontario dei genitori, potranno farne scoppiare uno: ogni palloncino corrisponde a un giocattolo, che il bambino si impegna a portare personalmente a un piccolo degente della Pediatria.

Fabiana Tinaglia

© riproduzione riservata