Il nonno più giovane d’Italia? È di Bergamo e ha 31 anni

Il nonno più giovane d’Italia?
È di Bergamo e ha 31 anni

Giovanni Amato, aquilano d’origine ma residente a Bergamo, ha 31 anni e da qualche mese è diventato nonno. Ecco la sua storia.

Nel 1999, infatti, a soli 16 anni, ha avuto una figlia, Veronica (si è anche sposato con Giulia, più grande di 2 anni e successivamente è anche nato un altro figlio, Andrea), che nel giugno scorso, a soli 15 anni, ha dato alla luce un figlio, Giovanni. E così Giovanni, il papà, è diventato nonno.

Di solito, per quanto i tempi cambino in fretta, al termine «nonno» si associa la figura di una persona su d’età, magari coi capelli bianchi, vicino alla pensione. Forse è uno stereotipo e non vale per tutti, ma certo è difficile immaginare un nonno a 31 anni, poco più che un giovanotto, a quell’età in cui, oggi, tanti «ragazzoni» vivono ancora beatamente a casa dei genitori, fanno fatica a trovare un lavoro stabile e forse nemmeno pensano a «metter su famiglia». Invece giovanni ce l’ha fatta: non solo ha trovato lavoro e si è sposato, ma è diventato anche nonno. E la famiglia è già pronta a festeggiarlo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA