Domenica 19 Aprile 2009

Il vescovo ad Ac: «Portate nel mondo
la bellezza di essere cristiani»

«Portate nel mondo la bellezza di essere cristiani fin da giovani. Chi vi incontra deve vedere la gioia di avere incontrato Gesù Cristo». Sono alcune consegne lasciate dal vescovo Francesco Beschi alla Festa diocesana di Azione cattolica, svoltasi oggi in Seminario sul tema «Ce l’ho, ce l’ho, mi manca!».

Erano presenti quasi cinquecento persone fra ragazzi, adolescenti, giovani e adulti. Il vescovo ha seguito i diversi momenti della mattinata della festa diocesana di Ac, ripristinata dopo due anni.

«La mia presenza — ha detto monsignor Beschi salutando i presenti — è segno di vicinanza all’Ac e di condivisione del vostro cammino».

«La festa diocesana — ha sottolineato invece Paolo Sanguettola, presidente diocesano di Ac — è un momento forte di gioia, incontro, scambio di esperienze. Siamo qui a raccontare i nostri desideri profondi, che rimandano all’incontro con il Signore. Insieme vogliamo costruire l’associazione laicale che offre le sue forze a servizio delle parrocchie e della Chiesa locale, contribuendo al cammino della società».

La giornata è stata ricca di appuntamenti. Attraverso un filmato, Giovanni Corsini, presidente del Circolo astrofili bergamaschi, ha parlato della bellezza del firmamento. Poi altri momenti: la proiezione di un intervento di Papa GiovannI Paolo II al Giubileo del Duemila per i giovani e una danza sul tema del desiderio. Quindi un racconto sotto forma di lettera di un anziano al nipote, per invitarlo a non aver paura a inseguire ideali alti. Poi un filmato di Marco Astori, alpinista trentenne nativo di Dossena, che ha conquistato quattro Ottomila.

All’omelia, il vescovo ha ricordato tre caratteristiche che «contrassegnano la storia di Ac»: «incontrare Gesù Cristo nella Chiesa», altrimenti si rischia di costruire un Signore frutto della fantasia personale; «incontrare Gesù Cristo deriva soltanto da una fede convinta, convincente e motivata»; «la fede va continuamente nutrita se vuole toccare il cuore di tutto.

r.clemente

© riproduzione riservata