Mercoledì 21 Marzo 2012

Immobili, prezzi in caduta
In crisi anche le zone di pregio

Da un minimo di 1.700 euro al metro quadro, per un'abitazione di tipo economico, fino a un massimo di 3.000 euro per un'abitazione civile con stato conservativo «normale». È solo una delle quotazioni immobiliari, relative alla nostra provincia, appena pubblicate sul sito internet dell'Agenzia del territorio.

Le cifre in questione si riferiscono alla zona definita «centrale di prestigio» che comprende, sempre secondo l'Agenzia del territorio, borgo Sant'Alessandro, viale Vittorio Emanuele, via Camozzi e piazza della Libertà. L'Agenzia del territorio è un ente pubblico che gestisce l'Omi (Osservatorio del mercato immobiliare) e fornisce una rilevazione indipendente, sull'intero territorio nazionale, delle quotazioni dei valori immobiliari e delle locazioni. I dati pubblicati sono riferiti al 2° semestre del 2011.

Anche nel secondo semestre 2011, il mercato immobiliare ha subito l'ennesima battuta d'arresto: il volume delle compravendite è in calo del 10%, così come il valore degli immobili ha subito una flessione tra il 4 e il 6%.

In zone di prestigio il calo è stato più sensibile, intorno al 6-7%. Tra le variabili che influenzano i prezzi c'è anche il piano a cui è posta l'abitazione e, non ultima, la classe energetica.

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 21 marzo

a.ceresoli

© riproduzione riservata