Impariamo a conoscere le macchie solari Le foto  dall’osservatorio di... Dalmine

Impariamo a conoscere le macchie solari
Le foto dall’osservatorio di... Dalmine

Siete appassionati di astronomia: ecco due immagini che raccontano l’attività sulla sua superficie, o fotosfera, del Sole.

Le ha scattate e inviate in redazione il nostro lettore Mirko Pizzaballa di Sabbio di Dalmine, che a metà gennaio già ci aveva reso partecipi della sua osservazione della cometa Lovejoy.

Questa volta Mirko ha voluto raccontarci dell’attività solare, che «è ancora molto elevata: infatti - spiega - si vedono ancora due belle macchie solari, cioè la 2277 ( in alto sinistra sul disco solare) e la 2268 ( nella parte destra del disco solare)».

Il Sole fotografato dal nostro lettore Mirko Pizzaballa

Il Sole fotografato dal nostro lettore Mirko Pizzaballa

Le macchie solari sono zone del Sole dove l’attività magnetica è molto elevata: in queste aree la temperatura è più bassa di circa 1.200°C rispetto quella della superficie (temperatura superficiale circa 5.500°C, temperatura delle macchie solari 4.200°C).

Le immagini non sono state realizzate con attrezzature particolari o sofisticate: sono state scattate fra venerdì e sabato da Dalmine con una Nikon D3200 (le impostazioni usate da Mirko sono: Iso 100, tempo 1/1000, f/9.8, telescopio skywatcher 102/1000).

Per chi volesse approfondire la conoscenza dell’attività solare basta dare un occhio qui e scorrere fino a trovare l’«aggiornamento solare» che viene proposto giorno per giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA