Domenica 14 Maggio 2006

In fin di vita il bambino di 10 annifinito in acqua nel lago San Michele

È in gravissime condizioni il bambino peruviano di soli 10 anni che domenica 14 maggio ha rischiato di annegare nelle acque del laghetto San Michele, a Pontirolo Nuovo. Il piccolo, ricoverato in rianimazione agli Ospedali Riuniti di Bergamo, è in fin di vita. Il bambino, di nazionalità peruviana e in Italia da soli tre mesi, si era allontanato dai genitori insieme alla sorellina di 6 anni, con la quale è entrato in acqua nonostante i divieti. Poco dopo la sorellina è tornata dalla famiglia dando l’allarme e il piccolo è stato trovato senza conoscenza, a testa in giù nell’acqua.Il grave incidente è avvenuto intorno alle 14. Il bambino è arrivato al laghetto insieme a numerosi parenti e proprio mentre questi stavano sistemando le cose sui tavoli a disposizione nella struttura, si è allontanato insieme alla sorellina più piccola, recandosi sulla riva di uno specchio d’acqua secondario ed entrando poi in acqua. Pochi minuti dopo la bambina è tornata di corsa dai genitori per dare l’allarme e subito un cugino 18enne si è recato sulla riva per controllare cosa fosse successo, trovando il bambino riverso nell’acqua. Lo ha soccorso immediatamente e poco dopo è intervenuto anche un paramedico presente occasionalmente sul posto. Nel frattempo è scattato l’allarme e sono intervenuti i soccorritori del 118, che hanno trasportato il bambino a Bergamo con l’elisoccorso.(15/05/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata