In migliaia al Parco dei Colli
per la pista ciclabile e la fiera

Su due ruote tra la natura del Parco dei Colli, alla scoperta dei suoi monasteri e delle sue ricchezze. Si fa sempre più green la possibilità di visitare le aree del parco con il nuovo tratto di pista ciclabile inaugurato domenica 24 maggio nell’ambito di un progetto più ampio che punta a collegare Valmarina ad Astino.

In migliaia al Parco dei Colli per la pista ciclabile e la fiera

I primi due ciclisti che hanno percorso il nuovo tratto di ciclabile che si snoda a poche centinaia di metri dal santuario della Madonna della Castagna sono due bambini accompagnati dal papà, che subito dopo il taglio del nastro hanno iniziato a pedalare sull’asfalto nuovo della pista.

«Con l’apertura di due lotti della pista ciclabile che collega il santuario della Madonna della Castagna alla zona del Pascolo dei Tedeschi - ha sottolineato il presidente del parco Oscar Locatelli - si accorcia la distanza tra l’ex monastero di Valmarina e quello di Astino. A questo primo tratto ne seguirà un altro, che alla fine, unirà i due monasteri benedettini».

L’intervento è stato realizzato dal Parco dei Colli con un finanziamento di 325 mila euro di Regione Lombardia. «È un ulteriore tassello verso il completamento della rete dei percorsi ciclopedonali per una fruizione sostenibile - ha commentato l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Terzi -. L’investimento rientra in un progetto complessivo di circa 8 milioni di euro che prevede l’interazione e il coordinamento tra i parchi».

Una grande festa che è poi continuata a Valmarina, dove per tutta la giornata si è svolta la Fiera del Parco di Colli con un boom di presenze e migliaia di persone che hanno visitato il mercato a Km 0 con i prodotti agroalimentari del Parco. Presenti le aziende agricole che operano nel territorio, con la mostra dei loro prodotti e l’esposizione di bovini, equini e caprini allevati secondo le antiche consuetudini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA