«In treno da Bergamo a Porta Garibaldi Una corsa a ostacoli tra ritardi e disagi»

«In treno da Bergamo a Porta Garibaldi
Una corsa a ostacoli tra ritardi e disagi»

Da un pendolare arriva una lettera sulla difficile situazione dei treni sulla linea Bergamo – Milano Porta Garibaldi via Carnate.

«I ritardi sono costanti – scrive Roberto Trentini – i treni sono vecchi e gli impianti tecnologici interni spesso non funzionano. Inoltre, visto i lavori di adeguamento dei marciapiedi dei binari 18, 19 e 20 della stazione di Porta Garibaldi, iniziati in gennaio 2015 con il binario 18 e che dovrebbero terminare per il primo maggio 2015, i treni dopo la fermata di Greco girano per Villapizzone e poi Milano Porta Garibaldi, aumentando i disagi in termini di ritardi».

«Ho controllato i lavori del binario 18 – aggiunge – trovando alle 8 del mattino non più di 10 persone che iniziavano il lavoro e alla sera alle 18 il cantiere già fermo. Va da sé che la gestione di Rtf dell’appalto è superficiale e non si preoccupa minimamente dei gravi problemi gravanti sui poveri pendolari come me, che salgo a Terno D’Isola e cerco di arrivare a Porta Garibaldi, per poi prendere le due metro, verde e gialla, utili al raggiungimento del mio posto di lavoro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA