Venerdì 04 Luglio 2014

Incinta, sorpresa a rubare in casa

E deve scontare 10 anni di galera

Carabinieri

Una croata di 26 anni è stata arrestata dai carabinieri di Zogno perché nella serata di giovedì 3 luglio si era introdotta in un’abitazione di Villa d’Adda dopo aver forzato l’ingresso e aveva rubato diverse cose, una cui una consolle di videogiochi, un profumo e una catenina d’oro, prima di essere fermata dai carabinieri che l’avevano sorpresa una volta rientrati a casa. Erano circa le 16.

Nel corso dei controlli, si è scoperto che la giovane croata, senza documenti, risultava già controllata e aveva fornito sempre nomi diversi (per dodici volte), inoltre - oltre a essere in evidente stato di gravidanza - era gravata da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Pordenone per scontare una pena di 10 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione.

È stata visitata all’ospedale di San Giovanni Bianco per la sua gravidanza, ma i medici non l’hanno dichiarata bisognosa di osservazione ospedaliera, cosicché è stata subito destinata al processo per direttissima.

© riproduzione riservata