Interrogazione del senatore Stucchi: non è il caso di sospendere il preside?

Interrogazione del senatore Stucchi:
non è il caso di sospendere il preside?

In merito alla vicenda del presepio nella scuola De Amicis di Bergamo, il senatore leghista Giacomo Stucchi ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione e al ministro dell’Interno.

Per sapere, premesso che:

Gli organi di stampa e vari siti web riferiscono che il dirigente scolastico della scuola pubblica De Amicis di Bergamo quartiere Celadina, Luciano Mastrorocco abbia nei giorni scorsi negato l’autorizzazione ad allestire un presepe nell’istituto;

il dirigente Mastrorocco ha spiegato in un’intervista apparsa sulla stampa locale come a suo parere l’allestimento di un presepe creerebbe discriminazioni in quanto la scuola è frequentata anche da alunni di religioni diverse;

il presepe è la rappresentazione di un messaggio di pace e di speranza che da sempre accomuna tutte le popolazioni del mondo

Non appare logicamente accettabile e sostenibile che utilizzando la facile giustificazione della tutela dei diritti religiosi di una minoranza, di fatto si impedisca alla stragrande maggioranza degli alunni della Scuola in questione di poter godere della gioia del Santo Natale, cancellando in pratica aspetti importantissimi della nostra identità storica e culturale.

se alla luce di quanto dichiarato dal dirigente scolastico Mastrorocco non ritengano urgente verificare i fatti riportati in premessa;

se le SSVV. non ritengano opportuno disporre di un’immediata ispezione per verificare la correttezza del comportamento e della decisione assunta dal dirigente Mastrorocco e delle motivazioni pubblicamente utilizzate a sostegno della sua scelta;

se, nelle more dei risultati dell’ispezione sopra richiesta, non si ritenga opportuno sospendere dalle proprie funzione il preside della scuola pubblica De Amicis di Bergamo.

Giacomo Stucchi


© RIPRODUZIONE RISERVATA