«Investiti o per terra sul ghiaccio» Sulle Mura una lettrice: gettate il sale

«Investiti o per terra sul ghiaccio»
Sulle Mura una lettrice: gettate il sale

Una segnalazione di una lettera dopo una passeggiata in Città Alta. Tra marciapiedi ghiacciati, la gente in mezzo alla strada e le auto a tutta velocità.

«Stamattina in Città Alta, lungo le Mura, si trattava di scegliere tra la possibilità di essere investiti da un’auto e la certezza di scivolare sulla lastra di ghiaccio che si era formata sul marciapiede». Inizia così la lettera di una nostra lettrice che nella mattinata di domenica 28 dicembre ha fatto un giro a Bergamo, in Città Alta.

«I partecipanti alla camminata di beneficenza organizzata dall’Associazione cure palliative hanno deciso per la prima opzione. Mi sono accodata nella speranza che le auto, scorgendo una piccola folla di pedoni lungo il ciglio della strada, rallentassero - continua la lettera -. Non tutte lo hanno fatto, anzi una Porsche bianca, guidata da un bullo impaziente, subito dopo aver attraversato Porta Sant’Agostino ha accelerato brutalmente, per superare un arrancante autobus: un vero e proprio tentato eccidio».

«Non c’era l’ombra di un vigile in giro, le forze dell’ordine si sa vengono dispiegate a decine solo se gioca l’Atalanta. Vorrei dire a chi ci amministra di gettare il sale, per pietà, sui marciapiedi ghiacciati. O almeno di segnalare a quelli che si accingono a salire a piedi dalla città bassa che il sale non è stato gettato, in modo da consentire di desistere dall’impresa prima di trovarsi in un mare di guai».


© RIPRODUZIONE RISERVATA