La Cassazione ha accolto il ricorso L’ex imam di Zingonia torna libero?

La Cassazione ha accolto il ricorso
L’ex imam di Zingonia torna libero?

L’ex imam della moschea di Zingonia, arrestato il 24 aprile scorso perché accusato di terrorismo internazionale dalla procura di Sassari, potrebbe tornare in libertà.

La Corte di Cassazione di Roma ha infatti accolto il ricorso presentato dal pool di legali di Hafiz Muhammad Zulkifal contro la detenzione. E per l’imam pakistano, 42 anni, potrebbero aprirsi tre strade: la prima è appunto la scarcerazione.

La seconda: il rinvio del caso all’attenzione del tribunale della Libertà di Cagliari, che si era già espresso contro la sua scarcerazione. La terza: un rinvio al tribunale del Riesame per una decisione sulla base della prima ordinanza di carcerazione.

«Cosa ha deciso la Cassazione nel dettaglio lo sapremo nel giro di qualche giorno, non appena sarà diffuso il relativo dispositivo – sottolinea l’avvocato Omar Massimo Hegazi, uno dei legali che difende l’imam –: le motivazioni arriveranno invece entro un mese».

Zulkifal si trova nel carcere di massima di sicurezza di Rossano Calabro dallo scorso giugno, quando venne trasferito dalla casa circondariale di Bergamo perché ritenuta non adeguata a ospitare un detenuto accusato di reati di caratura internazionale, compreso il terrorismo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA