La Minimarcia di Selvino
Sotto le stelle con Berto e lupi

Anche il maltempo ha concesso una tregua per consentire lo svolgimento della Minimarcia di Selvino, sotto le stelle con Berto e i lupi: la manifestazione ha avuto un grande successo di pubblico e partecipazione. La minimarcia è stata un mix di tre manifestazioni.

La Minimarcia di Selvino Sotto le stelle con Berto e lupi
La Minimarcia di Selvino

Anche il maltempo ha concesso una tregua per consentire lo svolgimento della Minimarcia di Selvino, sotto le stelle con Berto e i lupi: la manifestazione ha avuto un grande successo di pubblico e partecipazione.

La minimarcia è stata un mix di tre manifestazioni: la storica Minimarcia, la «A spasso coi Lupi», camminata in notturna verso la cima del Monte Purito in compagnia dei lupi dell’Allevamento Spirito Libero, e la Notte di S. Lorenzo, una passeggiata al chiaro di luna.

Nonostante l’incertezza del tempo durante la mattinata, il programma è stato rispettato nei minimi dettagli: ore 17:30 arrivo di una ventina di esemplari di lupi cecoslovacchi, baby dance e intrattenimento con gli animatori della Gais Events.

Breve sosta per cenare alla festa dello Sci Club Selvino Toni Morandi e alle 20 tutto lo staff della Minimarcia si è rimesso in moto per la consegna del palloncino luminoso e del ristoro. Partenza alle 21.30 per la cima del Monte Purito dove, dopo aver oltrepassato il rifugio la Baita, gli artisti degli Amici del teatro e dello Sport di Monticello Brianza” aspettavano tutti i partecipanti per inscenare lo spettacolo: “La bambina dal cappello rosso”. A seguire lo scenografico lancio del palloncino luminoso e il falò del mitico Ciufy. Molto apprezzata l’ulteriore novità di questa edizione: la maglietta luminosa.

Per recuperare le energie dopo la discesa, ancora aperto per tutti il servizio cucina dello Sci Club Selvino Toni Morandi. Molta attenzione da parte dei media che hanno dato risalto all’evento e alla presenza del lupo cecoslovacco vincitore di diversi concorsi di bellezza a livello internazionale. I meno allenati hanno potuto risalire la cima grazie alla nuova seggiovia.

Era da tanto che non si vedeva l’altopiano Selvino-Aviatico così vivo, luminoso e allegro: soddisfatto il patron Angelo Bertocchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA