Sabato 19 Gennaio 2013

La neve attesa nel pomeriggio
Da 5 a 8 centimetri in pianura

Sta giungendo sull'Italia una forte perturbazione accompagnata e sospinta da aria calda da sud con venti di scirocco sull'Adriatico e di Libeccio sul Tirreno, ma sulla pianura padana centro-occidentale rimane uno strato gelido nei bassi strati, che consentirà tanta neve anche in pianura, fino a oltre 5-8 cm tra il pomeriggio di sabato e la mattina di domenica.

Antonio Sanò direttore del portale www.iLMeteo.it sottolinea che nevicate sono previste in pianura su Piemonte, Lombardia, Emilia Occidentale (Piacenza-Parma) e a bassissime quote sui rilievi liguri e sulle Alpi. Neve più copiosa è attesa su basso Piemonte e rilievi liguri, e nella notte fiocchi misti a pioggia potranno scendere anche tra Genova e Savona per via del fenomeno della Tramontana scura.

Sanò sottolinea che a Milano la neve cadrà dal pomeriggio di sabato fino alla mattina di domenica con un manto nevoso dai 5 agli 8 cm così come a Torino prima di lasciar spazio alla pioggia nel corso di domenica; la neve inizialmente cadrà anche sull'Emilia occidentale quindi a Parma e Piacenza e qui si trasformerà in pioggia nelle prime ore di domenica. Altre nevicate imbiancheranno il resto delle Alpi e gli Appennini a quote via via più elevate.

Una seconda forte perturbazione giungerà subito domenica sera e lunedì e porterà severo maltempo generale, con temporali sulla Campania, basso Lazio e Sicilia e pioverà quasi ovunque, il limite delle nevicate si innalzerà anche sulle Alpi oltre i 1200 metri.

Le piogge continueranno al centro-sud, Isole Maggiori e nordest fino a martedì, mentre tra mercoledì e giovedì è atteso un nuovo importante peggioramento del tempo per la formazione di un vortice ciclonico mediterraneo, a cui saranno associate ancora una volta piogge, temporali e nevicate di nuovo in pianura al nord e a bassa quota al centro per l'arrivo di aria fredda nuovamente da nord.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata