La nuova vita di Palazzo Italia ad Expo Sarà il centro della Città della scienza

La nuova vita di Palazzo Italia ad Expo
Sarà il centro della Città della scienza

A dicembre comincerà ad ospitare i primi 83 addetti del progetto «Human Technopole». Accanto verranno costruiti due nuovi edifici.

Il perno del progetto Human Technopole nell’ex area Expo sarà Palazzo Italia, che a dicembre dovrà iniziare a ospitare i primi 83 addetti. Accanto, saranno costruiti due nuovi edifici di «grosse dimensioni». Lo prevede il masterplan presentato al Pirellone dall’ad di Arexpo, Giuseppe Bonomi, e dal presidente del comitato Human Technopole, Stefano Paleari, già rettore dell’Università di Bergamo e presidente dei rettori italiani. I lavori saranno avviati all’inizio dell’estate, prima tappa la rifunzionalizzazione di Palazzo Italia, spettacolare edificio realizzato con il rivoluzionario cemento biodinamico di Italcementi.

Per dicembre è prevista la disponibilità dei primi 674 metri quadri di spazi. Bonomi ha specificato che questa parte elaborata «è uno dei pochissimi elementi di rigidità», nonché «un punto di non ritorno» per il recupero dell’area. Per il progetto sarà occupata una superficie lorda di 35.000 metrin quadri, la cui utilizzazione definitiva è prevista per il 2024, con 1.500 persone impiegate. Paleari ha riferito che «sulle principali riviste internazionali sarà pubblicato la prossima settimana il bando per il direttore generale con probabile scadenza il 1° luglio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA