La Protezione civile revoca dalle 24 la moderata criticità

La Protezione civile revoca
dalle 24 la moderata criticità

La Protezione Civile della Regione Lombardia ha già diramato la revoca dell’allerta per la moderata criticità legata alla neve sul’alta pianura occidentale. Revoca a partire dalla mezzanotte di sabato e che era prevista fino alle 12 di domenica 28 dicembre.

SITUAZIONI DI CRITICITÀ - Le situazioni di criticità per rischio neve - scrive la nota - potrebbero essere legate soprattutto a difficoltà, rallentamenti e blocchi del traffico stradale, ferroviario e aereo, oltre a possibili interruzioni della fornitura dei energia elettrica e/o delle linee telefoniche, anche a causa della possibile formazione di ghiaccio al suolo.

Si suggerisce pertanto ai presidi territoriali - prosegue il documento - la necessità di predisporre un’attenta sorveglianza del traffico da parte della Polizia Stradale e di tutte le altre Forze operanti sul territorio. Analoga sensibilizzazione nei confronti degli Enti gestori delle Strade (Anas, Province, Comuni), perché dispongano nei punti più opportuni tutti i mezzi spargisale e provvedano ad informare gli utenti della possibilità della formazione di ghiaccio sul manto stradale.

Ecco la prima neve a S.Brigida

Ecco la prima neve a S.Brigida
(Foto by Giorgio Andreato)

SINTESI METEOROLOGICA - Per il pomeriggio di sabato 27 dicembre saranno possibili precipitazioni diffuse su tutta la regione, deboli o molto deboli e intermittenti sui settori occidentali, deboli o localmente moderate e più continue sui settori centro-orientali.

Le precipitazioni assumeranno carattere nevoso alle quote di pianura. Nel corso della serata si avrà un miglioramento delle condizioni atmosferiche sui settori occidentali, mentre saranno ancora possibili deboli nevicate sui settori orientali, in particolare sulle Prealpi orientali e sui territori di pianura al confine con il Veneto.

Per la mattinata di domenica 28 dicembre saranno ancora possibili residue precipitazioni nevose sui settori più orientali della bassa pianura orientale (Mantovano e Oltrepò mantovano) e sui rilievi alpini di confine con la Svizzera; altrove tempo asciutto e con le prime possibili schiarite verso la fine della mattinata sui settori più occidentali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA