Giovedì 03 Agosto 2006

«Gratta e Vinci»: Bergamo terza in classifica

Da gennaio a giugno 2006, gli italiani hanno rincorso la fortuna acquistando 760 milioni di biglietti Gratta e Vinci. Di questi, 109,9 milioni sono stati comprati in Lombardia, per un incasso di 252,9 milioni di euro. Sono alcuni dei dati, specifici per l’ambito regionale, presentati oggi nel corso di una conferenza stampa organizzata dal Consorzio Lotterie Nazionali Gruppo Lottomatica, e Monopoli di Stato. La provincia lombarda che più ha tentato la fortuna con il Gratta e Vinci e ne ha detenuto il record di acquisto è quella di Milano che, in cinque mesi, ha cercato la dea bendata in 42,7 milioni di biglietti e ha speso una cifra pari a 96,6 milioni di euro. Al secondo gradino del podio è salita Pavia, con 12,6 milioni di Gratta e vinci comprati, 32,8 milioni di euro spesi e 20,2 entrati nelle tasche dei pavesi grazie ai 2,9 milioni di tagliandi fortunati. Alle sue spalle si è classificata la provincia di Bergamo, con 11,3 milioni di biglietti venduti, di cui 2,5 vincenti: per un totale di 14,5 milioni di euro guadagnati con facilità dai bergamaschi. Al quarto posto si è posizionato Varese con 11,2 milioni di biglietti acquistati, 26,8 incassati e 16,8 vinti, al quinto Brescia con 8,6 milioni di tagliandi acquistati, di cui 2,5 si sono rivelati vincenti e hanno arricchito i giocatori con una somma complessiva di 10,8 milioni di euro. Nelle retrovie della classifica si sono attestate le province di Como (8,5 milioni biglietti venduti di cui 1,9 milioni vincenti), Lecco (3,8 - 0,8), Cremona (3,7 - 0,8), Lodi (2,1 - 0,5) e Sondrio (1,3 - 0,3).(03/08/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata