Lunedì 01 Ottobre 2007

«Storia e Sapori in Cortile» a Treviglio

Sabato 6 ottobre torna in cinque dimore storiche di Treviglio «Storia e Sapori in Cortile». La manifestazione è organizzata dalla Fiera Agricola Treviglio, dalla Cassa Rurale di Treviglio e dall’Associazione Botteghe Città di Treviglio con il patrocinio della Provincia di Bergamo e della Città di Treviglio e la collaborazione del Consorzio Tutela Valcalepio, della Co.Be. Commercio bestiame e del Consorzio Tutela Taleggio. «Un evento – ha spiegato il direttore della Fiera Agricola Giuseppe Fattori – che ha come filo conduttore la cultura locale, le bellezze architettoniche della città, le antiche tradizioni e i prodotti tipici bergamaschi. Abbiamo già provveduto a stampare più di 7.000 cartoline per partecipare gratuitamente alle degustazioni nei cinque cortili interessati e ad acquistare venti quintali di farina di mais che verrà consegnata come omaggio a tutti nel cortile della Cassa Rurale di Treviglio in via San Martino dove si conclude il tour enogastronomico. La manifestazione, che ha riscosso un enorme successo lo scorso anno alla sua prima edizione – ha poi anticipato il presidente - grazie anche agli sponsor che ci sostengono, diventerà un appuntamento fisso non solo per gli abitanti di Treviglio, ma anche per gli appassionati delle tradizioni e dell’arte di altre città». L’itinerario culturale ed enogastronomico inizierà alle 16 per concludersi alle 19 e consentirà ai partecipanti di scoprire le bellezze artistiche della Città di Treviglio ed al tempo stesso le bontà enogastronomiche proposte dai Ristoranti aderenti alla Rassegna Gera d’Adda in Tavola. «I partecipanti – ha spiegato lo chef Umberto Possenti – dovranno effettuare l’intero percorso facendo vidimare la loro tesserina per fare poi tappa nel cortile della Cassa Rurale di Treviglio dove, dopo una degustazione di vino Valcalepio, verrà loro consegnato un omaggio». «Rispetto alla prima edizione dello scorso anno che ci ha visto un po’ impreparati perchè non avevamo previsto la forte partecipazione che abbiamo avuto – ha garantito Giuseppe Fattori – questa volta faremo preparare ai ristoranti molti più piatti».Alla manifestazione ha garantito il suo supporto il Consorzio Tutela Valcalepio che metterà a disposizione il vino per la degustazione finale. «Non potevamo mancare ad un appuntamento così importante – ha dichiarato il conte Bonaventura Grumelli Pedrocca presidente del Consorzio – che non solo rilancia il territorio e quello scrigno d’arte e cultura che è Treviglio, ma valorizza anche la fatica ed il lavoro dei produttori bergamaschi che con enorme fatica continuano a mantenere vive con i loro prodotti di altissima qualità, le tradizioni enogastronomiche tipiche della nostra terra». Come lo scorso anno l’evento sarà supportato dagli studenti dell’Istituto Professionale per il Turismo Zenale e Butinone che ai partecipanti descriveranno i principali aspetti artistici delle dimore storiche. L’itinerario enogastronomico si snoderà lungo via Roma, via Galliari, Piazza Santuario, via Sangalli e via San Martino.(01/10/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata