Lavori al Lussana per la nuova facciata

Lavori al Lussana per la nuova facciata

Lavori al «Lussana»: il liceo scientifico all’angolo tra via Angelo Mai e via Foro Boario si rifà il look e a pochi giorni dal suono della campanella è stato impacchettato da impalcature e teli. L’installazione e il collaudo di impianti elettrici e ascensori è ormai in fase di ultimazione, poi si entrerà nel vivo dei lavori all’edificio, con il rifacimento della facciata, un’operazione attesa che permetterà di recuperare un edificio storico importante per l’architettura e l’urbanistica cittadina, progettato negli anni Trenta dall’architetto Alziro Bergonzo, espressione tra le più riuscite dello stile littorio. Lo stabile fu progettato nel 1929 e inaugurato nel giugno 1932 con il nome di Casa del Balilla «Italico Sandro Mussolini». Fu costruito su un’area, donata dalla Provincia e dal Comune di Bergamo, di 3.843 metri quadrati e costò, allora, 750 mila lire. Il corpo del fabbricato che si affaccia su via Foro Boario era riservato all’ambulatorio e agli uffici delle organizzazioni fasciste, mentre l’ala verso via Mai era destinata allo sport. La palestra fu la prima della città e per questo la Sovrintendenza delle belle arti e l’Ufficio tecnico della Provincia riporteranno allo stile originale anche il grande lucernario del soffitto oltre a recuperare tre spogliatoi. Dopo la Seconda guerra mondiale l’immobile ospitò alcune classi delle Magistrali e poi, fino agli anni Settanta, la scuola media Donadoni. Solo a metà anni Settanta l’immobile divenne la sede del liceo scientifico che, dopo aver condiviso lo stabile dell’attuale «Vittorio Emanuele» aveva trovato una collocazione proprio nell’attuale struttura che ospita il ginnasio e che si trova dietro il cortile del Lussana. all’interno del liceo, intanto, sono stati completati i lavori per l’ascensore e gli impianti elettrici. Verranno anche posizionate delle inferriate alle finestre del primo piano per garantire una maggiore sicurezza.Il costo complessivo della ristrutturazione è di circa 500 mila euro e i lavori dovrebbero concludersi per fine ottobre.(27/08/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA