Le multe non fermano i «furbetti da Ztl» In dieci mesi quasi 41 mila sanzioni

Le multe non fermano i «furbetti da Ztl»
In dieci mesi quasi 41 mila sanzioni

Evidentemente lo spauracchio della multa da 84 euro non è sufficiente a scoraggiare i «furbetti da Ztl»: quasi 41 mila multe in 10 mesi.

Gli occhi elettronici non fanno sconti. Dall’inizio di gennaio al 31 ottobre la polizia locale ha comminato per la precisione 40.920 multe per l’accesso abusivo nelle Ztl della città, Città Alta compresa. Una media di 134 sanzioni al giorno, oltre quattromila al mese.

Un dato eclatante se si considera che sui 117.323 verbali staccati (sempre dal 1° gennaio al 31 ottobre) per violazione del codice della strada, praticamente uno su tre riguarda l’ingresso non autorizzato nelle zone a traffico limitato.

«In realtà – rileva il comandante della polizia locale Virgilio Appiani – siamo perfettamente nel trend dell’anno scorso. Nel 2013 avevamo dato circa 36 mila multe per l’accesso non consentito nelle ztl, ma quest’anno ai varchi di Città Alta, si sono aggiunti quelli di via Tasso, piazza Pontida e via XX Settembre».

A beneficiarne sono le casse comunali: la multa per l’ingresso non autorizzato nella ztl è di 84 euro, 58,80 se il cittadino la paga entro cinque giorni dalla notifica. Quindi l’incasso di questi primi dieci mesi per Palafrizzoni è già tra 2,4 e circa 3,4 milioni, sempre che tutti abbiano pagato.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA