L’Expo ci porta una nuova ciclabile Da Valmarina si andrà fino a Mozzo

L’Expo ci porta una nuova ciclabile
Da Valmarina si andrà fino a Mozzo

In occasione dell’Expo si potrà noleggiare una bici alla sede del Parco dei colli di Valmarina e pedalare (o passeggiare) su un tracciato nuovissimo.

Un chilometro e mezzo tra boschi e aree protette, dalla piana di Valbrembo (dove arriva la pista del Quisa raggiungibile da Valmarina), passando dalla Madonna della Castagna fino a Carpiane (Mozzo). I lavori per i primi due lotti sono partiti e l’obiettivo del Parco è concluderli per Expo.

Il cantiere proseguirà durante i mesi dell’evento con la realizzazione di un terzo lotto, che porterà i visitatori da Mozzo alle porte di Astino, lungo un tracciato che da via al Castello, sul Colle dei Gobbi (dove già ci sono parecchi percorsi) porta alla Madonna del Bosco, fino alla strada di collegamento al monastero vallombrosano.

La ciclabile a Valmarina

La ciclabile a Valmarina

Si chiude dunque un cerchio «ciclabile» che collega i due monasteri toccando i colli di Bergamo e i territori dei 9 Comuni che fanno parte del Parco, partendo dalla città, sulla Green way di via Baioni. Solo i primi due lotti saranno pronti per Expo, «il terzo, per un totale di 3,5 km di percorso, lo sarà entro la fine dell’anno», spiega il presidente del Parco dei colli Omar Locatelli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 18 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA