Martedì 23 Settembre 2014

Lido Nettuno, promosso il ticket

Nel 2015 area cani e lotta alle alghe

Bagnanti al lido Nettuno di Sarnico

Lido Nettuno, test superato. La sperimentazione sui ticket chiude in modo positivo, senza peraltro dover ricorrere alla scure delle notifiche contro i «portoghesi» decisi a fare rotta su Sarnico e sul lido con accesso gratuito.

Dal primo luglio, giorno dell’addio all’ingresso libero e sino a fine agosto, nelle casse comunali sono entrati 19.500 euro, conseguenza del balzello imposto per recarsi al parco: due euro per tutto il giorno, uno per il pomeriggio ed esenzione per i residenti a Sarnico, disabili e minori di 12 anni.

«Siamo più che soddisfatti per una scelta di buon senso - commenta il primo cittadino Giorgio Bertazzoli -, peraltro abbiamo dovuto fare i conti con una stagione a dir poco bizzarra. I frequentatori del lido comunale hanno compreso che non era sostenibile per la cittadina sobbarcarsi oltre 90 mila euro di costi complessivi di gestione e di conseguenza che era indispensabile introdurre un biglietto, seppur contenuto. Una soluzione che di fatto ha contribuito a una selezione della gente in entrata, anche a garanzia di tutti, con il lido ritornato sicuro per le famiglie».

E sempre dal sindaco Bertazzoli giungono le prime conferme sui progetti per il 2015: «Posizioneremo un secondo distributore automatico di ticket per evitare le code e, in risposta alle limitazioni di accesso ai proprietari di cani per esigenze di igiene e sicurezza scattate a luglio, allestiremo all’interno del Lido Nettuno un’area dedicata».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 23 settembre

© riproduzione riservata