Domenica 26 Aprile 2009

Lilliput chiude in allegria
In 45 mila tra giochi e laboratori

Anche quest’anno Lilliput, il villaggio creativo allestito alla Fiera di via Lunga, ha fatto il pieno di risate, giochi, sport, movimento, spettacoli, canzoni, scoperte. I visitatori sono stati 45 mila, nel corso dei sei giorni di apertura con un autentico boom registrato nella giornata di sabato, 25 aprile, che ha totalizzato uno score di ben18 mila ingressi: un bilancio che, sia in termini numerici che in termini qualitativi, rappresenta per Promoberg e tutti gli altri organizzatori dell’iniziativa un nuovo successo.

La manifestazione bergamasca dedicata ai bambini, giunta al suo sesto anno di vita, sta prendendo infatti sempre più piede e, grazie alle liaison con qualificatissime realtà istituzionali e didattiche, si sta confermando come una delle più affermate del settore a livello nazionale.

Da segnalare, come guest star che hanno partecipato alla fiera, oltre al noto regista bergamasco Bruno Bozzetto (intervenuto al taglio del nastro) anche Maria Mussi Bollini, curatrice per la Rai della Tv per ragazzi e Tata Francesca, al secolo Francesca Valla, educatrice bergamasca nota al grande pubblico per essere protagonista della nota serie tv S.o.s Tata.

Pienone in tutti gli stand, ma letteralmente preso d’assalto è stato quello della Polizia di Stato: un piccolo distaccamento della questura di via Noli che per l’occasione ha preso il nome di «Lillipol». I piccoli non hanno saputo resistere a montare sulle mezzi della polizia: dalle biciclettine con tanto di pantera, alle minimoto alle motociclette vere. I bambini si sono lasciati affascinare anche dal reparto della Scientifica: si sono fatti prendere le impronte digitali ed hanno aiutato l’agente a preparare l’identikit della maestra, della mamma, del papà. Per non parlare delle lezioni di educazione stradale fatte su un incrocio disegnato sulla moquette con tanto di strisce pedonali e semaforo vero.

Sempre gettonatissimo lo stand dell’Aspan, l’associazione dei panificatori. Esperti panettieri hanno assistito i bambini nella preparazione di diversi tipi di pane. Con acqua e farina hanno insegnato ai piccoli ad impastare, hanno spiegato loro i processi della lievitazione e li hanno aiutati a realizzare pagnotte di diverse forme, che poi hanno cotto nei loro forni speciali e riconsegnato ai piccoli fornai da mangiare ancora tiepide o da portare a casa alla mamma.

I piccoli si sono cimentati infine nella pratica di ogni tipo di sport. Hanno giocato a calcetto negli stand dell’Atalanta B.C., dove nella giornata di venerdì hanno potuto incontrare anche i giocatori Sergio Floccari e Nando Coppola, hanno giocato a pallavolo nello stand delle campionesse della Foppapedretti, hanno tirato di scherma, testato la loro velocità nella corsa ad ostacoli, si sono arrampicati sulla parete artificiale nello stand di Scuolainmontagna, hanno cavalcato i pony, giocato a rugby, a baseball, a badminton e pingpong.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata